fbpx
FED, stasera tutto può succedere

FED, stasera tutto può succedere

Il consolidamento in vista della riunione del FOMC è evidente fin dalla chiusura di settimana scorsa. Oggi sarà veramente il giorno in cui il FOMC taglierà per la prima volta il tasso dei fondi federali dal 2008? La risposta è sì, le probabilità sono altissime. Se il FOMC mantenere tutto invariato sarebbe una sorpresa di proporzioni epocali e provocherebbe uno shock enorme sui mercati finanziari.

 

Mentre ll'economia degli Stati Uniti sta procedendo sui binari della solida crescita, la Fed è preoccupata da una serie di altri elementi: il rallentamento dell'economia globale, l'impatto delle controversie commerciali e l'inflazione contenuta. Un taglio precauzionale di 25 punti base è il minimo che il mercato si attende. Detto che tale azione è già stata scontata, il mercato si aspetta altri tagli e il Presidente Trump chiede un taglio dei tassi "grande". Naturalmente il presidente della Fed Powell affermerà che non vi è alcuna influenza politica sulla decisione, ma con Trump che fa sentire la sua voce puntualmente prima di ogni riunione è davvero così? Detto questo, il mercato come spesso capita è andato troppo lontano. Secondo alcuni analisti potrebbe esserci un altro taglio dei tassi da qui a fine anno, secondo qualcuno quello odierno sarà l’unico. La Fed deve cercare di mantenere spazio di manovra qualora l’economia dovesse realmente iniziare a rallentare, quindi difficilmente si andrà incontro a più tagli.

 

La reazione del mercato sarà sicuramente affascinante per il semplice fatto che la decisione potrebbe essere interpretata in svariati modi. Inizialmente molto accomodante potrebbe essere positivo per il rischio, ma rischia anche di gettare gli operatori nel panico e l’eventuale propensione al rischio potrebbe svanire rapidamente. Lasciando da parte la FED, stamattina abbiamo avuto dati contrastanti dai PMI cinesi in cui l'industria manifatturiera ha registrato un lieve rallentamento così come i servizi. Il PMI manifatturiero cinese è migliorato a 49,7 (49,6 il dato atteso, 49,4 a giugno) ma è ancora in contrazione, mentre il PMI China Services è sceso a 53,7 (54,0 il dato atteso, 54,2 a giugno), il che significa un lieve incremento sul PMI composito a 53,1 (da 53,0 in Giugno).

Chiudi il menu